© 2012 by Dental clinique SpA - P. Iva  02061240509
Direttore Sanitario Dott. Gino Guaitoli

Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia

-

Il Direttore Sanitario della sede di Livorno è il

Dott. Cristiano Spallanzani 

Odontoiatra

paga i tuoi denti IMPIANTI DENTALI
in un anno SENZA finanziamento

 - senza interessi né altre spese -

GLI IMPIANTI DENTALI

 - implantologia per denti nuovi sempre fissi -

​L’impianto dentale è una tecnica interventistica che permette di sostituire uno o più denti naturali con strutture artificiali ugualmente stabili (gli impianti non si muovono), con funzionalità masticatorie molto simili (si possono mangiare tutti i tipi di cibi) e aspetto molto gradevole (le strutture in ceramica caratterizzata sono praticamente uguali ai denti naturali).  

L’impianto dentale è una specie di vite, prodotta in varianti chimicamente costanti di titanio altamente biocompatibile, opportunamente trattata e resa sterile che viene inserita nell’osso con apposite tecniche interventistiche indolori e, nei casi dov'è clinicamente indicato, senza utilizzo di bisturi né punti di sutura

Sull'impianto viene avvitata o cementata una corona, ossia un dente artificiale, che può essere in resina acrilica, dissilicato di litio, ceramica o metallo ceramica, ripristinando così il comfort, l’estetica e la sicurezza perdute.

VANTAGGI DEGLI IMPIANTI DENTALI
  • sono fissi e non si muovono.

  • sono la cosa più vicina possibile ai denti naturali.

  • consentono di mangiare tutti i cibi proprio come con i denti naturali.

  • a differenza delle altre soluzioni come le protesi parziali mobili ed i ponti vengono inseriti senza interessare gli altri denti sani e quindi la loro stabilità non dipende dalla salute degli altri denti.

  • si fondono con l'osso delle mascelle stimolando l’organismo a mantenerne la consistenza. In assenza di denti naturali o artificiali impiantati l’osso tende ad atrofizzarsi fino alla quasi totale perdita.

  • l'implantologia è una soluzione a lungo termine ai problemi dentali, spesso della durata di una vita.

CARATTERISTICHE DEGLI IMPIANTI UTILIZZATI ALLA DENTAL CLINIQUE

Alla Dental Clinique viene impiegata un’ampia varietà di impianti per le diverse necessità interventistiche, tutti di costruttori leader (SOLO Italiani UE ed USA) corredati di certificazione internazionale, prodotti in varianti chimicamente costanti di titanio altamente biocompatibile, opportunamente trattati e resi sterili.

Alla Dental Clinique vengono resi disponibili impianti con la parte superiore (l’abutment o moncone) in una speciale lega denominata Zirconio. Questa alternativa rappresenta una soluzione più gradevole sul piano estetico. La lega in Zirconio non fa trasparire neppure quel minimo di grigiore che si presenta sui colletti gengivali quando si impiegano i normali abutment in Titanio. L'abutment in zirconio inoltre viene realizzato con le moderne tecniche CAD/CAM, sulla base di una modellazione personalizzata ed è, anche per questo, particolarmente indicato nella sostituzione dei denti anteriori più visibili.

IMPLANTOLOGIA PER CASI COMPLESSI
GRAVI MANCANZE DI OSSO - TORONTO BRIDGE IN TECNICA ALL ON four

dentatura nuova fissa avvitata su impianti

SENZA innesto e/o rigenerazione ossea  

In genere la mancanza di osso si determina nei settori posteriori in corrispondenza dei molari. Il tessuto osseo nei settori frontali è di solito più consistente e mantiene un volume accettabile, nella maggior parte dei casi sufficiente a ospitare un sito implantare nella zona che va dal primo/secondo premolare di sinistra al primo/secondo premolare di destra.

Quando si verificano queste condizioni si riesce ad offrire al paziente una dentatura sufficiente ad una buona masticazione con 12 denti di cui 2 molari.

In condizioni limite si riesce ad offrire un massimo di 10 denti facendo a meno di un premolare.

Tutto ciò è possibile grazie ad una tecnica interventistica denominata "All on four" che sta significare come l'intera arcata venga sorretta da 4 impianti applicati appunto nei settori frontali ma in grado di sostenere anche i denti posteriori almeno 2 molari (uno per per emiarcata).

Il sostegno ai denti posteriori è ottenuto in parte con l'inserimento di due impianti (quelli più arretrati) con una inclinazione tale da far uscire l'abutment (l'elemento di connessione con la protesi) a livello del 5/6 dente ed in parte con un piccolo braccio di leva sulla protesi che al suo interno è rinforzata con un'anima in metallo e quindi in grado di sopportare anche dei consistenti carichi masticatori.

Nella maggior parte dei casi al paziente viene applicata la dentatura nella stessa seduta in cui viene eseguito l'intervento o al massimo il giorno successivo.

IMPLANTOLOGIA PER CASI COMPLESSI
GRAVI MANCANZE DI OSSO - INNESTO O RIGENERAZIONE OSSEA

rialzo del seno mascellare - aumento della cresta ossea - rigenerazione dell'alveolo post estrattivo  

Alla Dental Clinique operano chirurghi orali con almeno 10 anni di esperienza, esperti nella gestione di casi complessi per la rigenerazione di tessuto osseo anche in condizioni di grave atrofia.

Grazie all'impiego di apparecchiature tecnologicamente avanzate come la TAC 3D Dentalscan e di biomateriali sostitutivi ossei, i nostri medici sono in grado di promuovere la rigenerazione del tessuto del paziente o di colmare la mancanza di osso con un innesto della stesso tessuto prelevato dallo stesso paziente.

Dopo alcuni mesi dall'intervento di rigenerazione o innesto, nell'osso neoformato possono essere inseriti impianti dentali in titanio grado 4 con una particolare superficie in grado di favorire l'osteointegrazione.

Di lì a poco sarà possibile applicare le corone agli impianti per ridare al paziente la masticazione ed il sorriso perduti.

Dal punto di vista tecnico-clinico questi interventi possono essere classificati a seconda della zona e delle metodiche con cui si realizzano in:

- piccolo e grande rialzo del pavimento del seno mascellare

- incremento (aumento) della cresta ossea

- rigenerazione dell'alveolo post estrattivo  

IMPLANTOLOGIA PER CASI COMPLESSI
GRAVI MANCANZE DI OSSO - IMPIANTI ZIGOMATICI

L' alternativa all'innesto e alla rigenerazione ossea  

Alla Dental Clinique operano anche chirurghi maxillo facciali esperti nell'applicazione di impianti dentali zigomatici che, invece di essere avvitati nell'osso mascellare, vengono avvitati nell'osso zigomatico (nello zigomo).

Questa tecnica chirurgica è indicata in via residuale rispetto alle precedenti due soluzioni per casi complessi quando:

1) la mancanza di osso è così grave che non è possibile individuare almeno quattro siti implantari sul settore frontale per applicare la protesi Toronto bridge in tecnica All on Four.

2) la mancanza di osso è tale che la riuscita di un innesto o di una rigenerazione ossea sarebbe difficilmente predicibile.

3) quando in ogni caso il paziente non vuole affrontare il lungo percorso post operatorio (almeno 6 mesi) che la rigenerazione o l'innesto richiedono.

Gli impianti zigomatici rientrano tra le tecniche di implantologia a carico immediato per cui al paziente viene applicata la dentatura nella stessa seduta in cui viene eseguito l'intervento.

Questo intervento viene realizzato attraverso una speciale tecnica computer assistita con lo speciale ausilio di una stampante 3D che a partire dalla Dentalscan realizza un modello stereolito del massiccio facciale del paziente e consente così al chirurgo di sviluppare una dima chirurgica da utilizzare in sede operatoria. Gli impianti vengono inseriti nei fori previsti dalla guida in modo da arrivare con la maggiore precisione possibile al sito dove l'impianto deve essere avvitato.   

IMPIANTI DENTALI IN SEDAZIONE COSCIENTE
MASSIMO COMFORT PER IL PAZIENTE

nessuna paura - vinci la fobia del Dentista

La sedazione è una tecnica di anestesia che viene utilizzata per indurre nel paziente una condizione di profondo rilassamento, benessere e amnesia durante la procedura chirurgica. La sedazione, sempre accompagnata dall’anestesia locale, viene condotta da un medico anestesista e fa si che il paziente non avverta dolore e non ricordi nulla dell’intervento.

Prima della sedazione l’anestesista controlla la storia clinica del paziente e, se necessario, può prescrivere degli esami. Il paziente viene poi visitato e gli vengono controllati alcuni parametri clinici per accertarne l’idoneità al trattamento. Durante la sedazione vengono costantemente visualizzati i parametri vitali su un monitor multiparametrico (saturazione di O2 – pressione arteriosa – elettrocardiogramma in continuo). Ogni 4/5 minuti viene controllato il livello di coscienza e di risposta del paziente agli stimoli del medico.

Terminato l’intervento il paziente viene tenuto in osservazione per 1/2 ore dopo di che viene dimesso con l'impegno a non guidare per l’intera giornata.

DICONO DI NOI....