© 2012 by Dental clinique SpA - P. Iva  02061240509
Direttore Sanitario Dott. Gino Guaitoli

Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia

-

Il Direttore Sanitario della sede di Livorno è il

Dott. Cristiano Spallanzani 

Odontoiatra

PROTESI BRIDGE

 - il sostegno dei tuoi denti sani -

​La protesi Bridge o ponte dentale è un restauro che sostituisce uno o più denti mancanti. E' fatta da un dente artificiale (filler dentale) fissato a due corone vicine che vengono applicate sui denti naturali adiacenti, opportunamente fresati e trasformati nei c.d. monconi.

E' una tecnica di restauro estetico e di riabilitazione funzionale che viene attuata quando non è possibile realizzare un impianto dentale o per scelta del paziente che non vuole sottoporsi all'implantologia o preferisce una soluzione che in alcuni casi può risultare più economica e meno invasiva.

PROTESI MOBILI IN NYLON
- mai più gli inestetismi dei ganci in metallo -

Mai più ganci in metallo che si vedono al minimo sorriso.

Le protesi mobili di ultima generazione sono realizzate in nylon leggerissimo di soli 0,6 mm per ripristinare la gengiva come fosse naturale, restituendo forma alla bocca ed eliminando l’inestetismo creato dalla mancanza di denti. Non ingombranti, realizzate con materiali assolutamente biocompatibili ed anallergici dalla memoria elastica, si possono maneggiare senza timore di romperle, al punto che se vengono maltrattate ritornano subito alla forma di partenza.

PROTESI MOBILE TRADIZIONALE O TOTALE (DENTIERA)
- qualità e durevolezza alla portata di tutti -

E' una soluzione per i pazienti che hanno perso tutti o parte dei denti di un'arcata. Può essere totale quando sostituisce tutti i denti o solo parziale, quando si inserisce tra i denti “buoni” del paziente per sostituire quelli mancanti. Semplicemente appoggiata sulla struttura ossea e sulle mucose, si chiama mobile perché può essere rimossa dal paziente e facilmente pulita. E' una soluzione rapida, per nulla invasiva e alla portata di tutti. Dal punto di vista clinico è indicata solo in situazioni in cui non non vi è consistenza ossea per ospitare impianti fissi e non è possibile l’innesto osseo. La perdurante assenza di denti naturali o impiantati infatti, va a incidere sul volume dell'osso, riducendone la quantità nel corso del tempo.