Dolore o infiammazione al terzo molare ?

Gonfiore e difficoltà a masticare o aprire la bocca ?  

Potrebbe essere il dente del giudizio

Non aspettare di avere dolore, infezione o questi altri sintomi per correre subito ai primi rimedi.

I denti del giudizio, anche detti ottavo dente o terzo molare, sono spesso causa di disturbi di vario tipo, come infiammazioni, infezioni o disordini che spesso si manifestano dopo tanto tempo solo quando ormai il danno è fatto, talvolta anche con ascessi o febbre.

Controlli accurati da dentisti competenti 

con almeno 10 anni di esperienza in grado di rilevare e correggere anche i quadri clinici più complessi come i denti del giudizio inclusi anche in posizione orizzontale o con radici in aderenza al nervo alveolare 

Con la sicurezza di una TAC Dentalscan

 i nostri centri trattano le disodontiasi ed ogni altro disordine del dente del giudizio avvalendosi dell'apparecchiatura CBCT: un'esame Dentalscan a 3 dimensioni che cattura particolari anatomici utili nei casi di dente del giudizio incluso, storto, orizzontale, evidenziando ogni tipo di  problema e di rischio potenziale

 Scopri la tecnica mininvasiva per l'estrazione del dente del giudizio

Clicca qui se vi sono indicazioni chiare per l'estrazione del dente del giudizio. Dental Clinique dispone di moderne tecnologie ad ultrasuoni utilizzate da odontoiatri esperti in grado di eseguire qualunque tipo di intervento SENZA utilizzare il trapano

100% made in Italy (EU)

I Medici, tutti laureati nelle migliori università italiane, la strumentazione nonché i materiali utilizzati sono fabbricati in Italia o nell'Unione Europea, corredati dei certificati di conformità

A partire dai tuoi 21 anni puoi eseguire un check-up senza impegno e senza spese alla Dental Clinique dove i nostri Professionisti Odontoiatri con almeno 10 anni di esperienza ti daranno ogni informazione sullo stato di salute della tua bocca e soprattutto sui tuoi denti del giudizio, se necessario, avvalendosi dei più moderni mezzi diagnostici come la TAC 3D Dentalscan in grado di riprodurre in formato tridimensionale ogni particolare anatomico.

I denti del giudizio non sono ancora spuntati ?

potrebbero essere storti (inclinati) inclusi o anche cariati  

PRENOTA UN CHECK UP senza alcun impegno

anche solo per informazioni

PER la tua bocca CONTRO la carie

IL DENTE DEL GIUDIZIO 

Nella maggior parte delle persone i denti del giudizio si formano tra i 17 e i 25 anni: si chiamano infatti "del giudizio" proprio perché questa è l’età in cui si mette giudizio o, in altre parole, si mette la testa a posto.

I terzi molari o ottavi (questo il loro nome scientifico) sono, in genere, quattro: due nell’arcata superiore e due nell’arcata inferiore. Alcune persone ne hanno solo tre, altri due, altri ne vedono e sentono spuntare solamente uno, e altri ancora non ne hanno proprio.

Perché i denti del giudizio si chiamano Ottavi o Terzi molari ?

Il dente del giudizio è definito così perché è il terzo molare che compare in ordine cronologico. Il primo molare spunta in genere a 6 anni, in corrispondenza della caduta del primo dentino di latte, il secondo fa la sua comparsa a 12 anni, in età adolescenziale, il terzo, come già detto arriva dai 17 ai 25 anni, con l’ingresso nella maggiore età.

Il nome è attribuito anche perché sono i più arretrati nell’arcata, posizione che determina l’ordine della loro importanza (il terzo), dato lo scarso apporto che offrono alla masticazione.

Molti ricercatori sostengono infatti che i denti del giudizio siano un retaggio dei nostri antenati che, migliaia di anni fa, ne avevano bisogno per masticare carni crude e alimenti molto duri.

Con il tempo le nostre abitudini sono cambiate, mandibola e mascella si sono rimpicciolite e la nostra bocca così come i nostri denti si sono man mano adattati a una dieta differente, fatta di cibi più morbidi ed elaborati con la cottura.

Secondo questa tesi, in futuro potrebbero essere sempre meno le persone a cui spunteranno i denti del giudizio, pertanto non pensino di avere problemi stomatologici quanti si ritrovano con “soli” 28 denti anche in età adulta.
 

Sintomi di disturbi collegati al dente del giudizio

In circa il 20% delle persone il dente del giudizio non si forma, ma in una uguale percentuale l’eruzione può essere problematica perché il dente assume una posizione non corretta oppure perché, la mancanza di spazio, ne impedisce la totale fuoriuscita. In questo caso resta completamente “incluso” nell’osso o erompe solo parzialmente, risultando coperto in parte dalla gengiva. Questo avviene, per questioni anatomiche, più frequentemente a livello del molare inferiore. e può comportare la comparsa di:

  1. dolore 

  2. gonfiore al viso nella parte posteriore della bocca

  3. gengive arrossate e gonfie,

  4. spostamento degli altri denti

  5. difficoltà di masticazione e di apertura della bocca

  6. ascessi, carie e lesioni

  7. ingrossamento dei linfonodi del collo con fitte molto forti che si possono estendere fino all'orecchio e alla testa causando persino la comparsa di febbre. Questa evenienza si verifica in casi molto rari.

I denti del giudizio quando restano inclusi parzialmente o totalmente determinano di frequente:

- Accumulo di placca;

- Sviluppo di ascessi, granulomi o cisti; 

- Gengiviti;

- Tasche gengivali o parodontali;

Carie o riassorbimento radicolare a carico del dente adiacente;

Secondo l’American Association of Oral and Maxillofacial Surgeons, pare che due terzi della popolazione debba sottoporsi durante la vita all'estrazione di questi quattro denti. Ma questo deve essere stabilito a seconda del singolo caso: se infatti i denti del giudizio fuoriescono completamente, sono allineati agli altri e non provocano alcun fastidio, possono rimanere esattamente dove sono. Occorre però considerare che spesso, i denti del giudizio, quando crescono fanno male. E questo avviene in modo particolare quando non c’è abbastanza spazio per permettere loro di spuntare in maniera regolare: capita infatti che rimangano inglobati nell’osso o nella gengiva e non riescano a svilupparsi. Per questo motivo dicevamo che va studiato nel dettaglio ogni singolo caso insieme al proprio dentista.

Al di là dei sintomi che possono insorgere è sempre opportuna un'osservazione regolare (quella che comunemente chiamiamo prevenzione) a partire dai 18-20 anni di età. Questo perché possono accadere almeno due situazioni asintomatiche che rischiano di compromettere anche il secondo molare, assai prezioso per la masticazione:

1) Rischio infezioni: la formazione di un interstizio tra il dente del giudizio ed il secondo molare dove si depositano i residui di cibo difficili da asportare con la normale igiene orale domiciliare a causa della posizione molto profonda. Questi residui, fermentando possono dar luogo ad un’infezione e quindi ad una recessione ossea se non anche una carie radicolare, fenomeni che possono interessare anche il secondo molare.

2) Disodontiasi: quando il dente del giudizio nasce molto inclinato e, nel tentativo di uscire, spinge la propria testa (la corona) contro le radici del dente adiacente (il secondo molare), danneggiandole.

10 cause di estrazione del dente del giudizio

1) Quando il dente del giudizio crea affollamento dentale

Questa implicazione è molto dibattuta in campo scientifico ortodontico: da un lato ci sono quanti sostengono che i terzi molari possano determinare una concausa nell’affollamento in età adulta ed altri che non trovano una correlazione stretta tra i due fenomeni se non il fatto che si verificano nello stesso arco temporale. Questi ultimi sostengono al contrario che nell’affollamento dentale giochino un ruolo preminente altri fattori quali le forze muscolari, la spinta delle labbra e della lingua, la forma e la crescita della mandibola, l’occlusione dentale, il naturale spostamento dei denti, che non sempre sono facili da considerare separatamente quando si eseguono gli studi scientifici.

DICONO DI NOI....

© 2012 by Dental clinique SpA - P. Iva  02061240509
Direttore Sanitario Dott. Gino Guaitoli

Medico Chirurgo Specialista in Odontostomatologia

-

Il Direttore Sanitario della sede di Livorno è il

Dott. Cristiano Spallanzani 

Odontoiatra

In ogni struttura sanitaria specialistica Dental Clinique (anche detta clinica dentale) è sempre presente almeno: 

- un dentista esperto al servizio della cittadinanza di Pisa, Pontedera, Cascina, Calcinaia, Fornacette, Bientina, Ponsacco, Vicopisano, Buti e Santa Maria a Monte

- un dentista esperto al servizio della cittadinanza di Livorno, Rosignano, Collesalvetti, Vicarello, Stagno.

- un dentista esperto al servizio della cittadinanza di Lucca, Porcari, Capannori, Bagni di Lucca e Garfagnana

​Ogni studio dentistico è attrezzato con le più avanzate tecnologie (TAC Dentalscan - OPT panoramica- Laser - piezo surgery - scanner intraorale) per i più avanzati trattamenti di implantologia, parodontologia, protesi dentarie, estetica dentale, igiene dentale, carie (conservativa ed endodonzia) ortodonzia e odontoiatria pediatrica, erogati da dentisti con almeno 5 anni di esperienza nella branca specialistica (10 anni di esperienza quando si tratta di chirurgia e implantologia).